Blog

HomeCultura digitaleContenuti istruttivi nel content marketing

Contenuti istruttivi nel content marketing

Nei prossimi anni il video content diventerà ancora più centrale nelle strategie di content marketing. I numeri ci dicono già che la quasi totalità del traffico internet riguarda proprio la fruizione dei video presenti online. Una recente ricerca di Cisco conferma la tendenza e prevede che per il 2019 il traffico video sarà dell’80%. I video on demand non sono soltanto quelli legati all’intrattenimento, grandissima importanza rivestono anche i contenuti istruttivi.

Come valorizzare i contenuti video.

La prima regola vale sempre e non passerà mai di moda: creare contenuti di qualità è il primo passo per conquistare l’attenzione del pubblico. Un esempio di branded content video che in questi giorni sta facendo il pieno di views è il nuovo spot per Apple realizzato da Spike Jonze. “Welcome Home” è un breve cortometraggio che racconta una storia con garbo ed eleganza, utilizzando uno stile moderno capace di creare un intero immaginario intorno ad un prodotto dall’utilizzo assolutamente quotidiano.

Quando pensiamo ai video online i primi contenuti a cui pensiamo sono, senza dubbio, quelli legati all’intrattenimento, alla musica, all’originalità di alcune forme di branded content come quella che abbiamo appena citato.

In realtà, quando si pianifica una strategia digitale che contenga anche dei contenuti video bisogna stabilire quali siano le reali esigenze del pubblico.
Lo studio “The Values of YouTube” 2017, mette in evidenza il fatto che il pubblico di Youtube non cerca soltanto intrattenimento, tra le esigenze primarie c’è anche la necessità di “imparare”.

7 persone su 10 raggiungono la piattaforma alla ricerca di video istruttivi o tutorial. Se non sanno come risolvere un problema che riguarda il lavoro, o il fai da te, la prima fonte di informazione si conferma la Rete attraverso i suoi contenuti video.

contenuti istruttivi youtube

Fonte: 2and2/Google, studio “The Values of YouTube”, ottobre 2017 (basato su un totale di 1006 consumatori di età compresa tra 18 e 54 anni, con 918 utenti di YouTube al mese).

 

I video istruttivi contribuiscono alla formazione dell’utente e, allo stesso tempo, lo gratificano e lo motivano. La fruizione dei video ha quindi un impatto anche sull’emotività di chi guarda, ne accresce la sicurezza aumentandone anche la determinazione ad affrontare un evento.

Video istruttivi per il digital marketing.

I video istruttivi sono una grande opportunità anche per i brand. Sono tantissimi i settori che potrebbero implementare strategie di marketing utilizzando contenuti di tipo istruttivo.

“Formare” il proprio pubblico significa creare un rapporto di fiducia e, allo stesso tempo, motivare e rendere meno incerti i processi d’acquisto.

Pensate, ad esempio, a qualcuno che volesse saperne di più sui fondi di investimento. Accrescere le proprie competenze su un aspetto così delicato aiuterebbe i risparmiatori ad affidarsi con meno timore a SGR e Istituti finanziari.

Creare una campagna su misura che educhi e, allo stesso tempo, consolidi un rapporto di fiducia può essere la chiave giusta per creare un legame duraturo tra brand e consumatori.

Written by

Idee e contenuti di valore che lasciano il segno.