Blog

HomeUramaki SmarTipsLa comunicazione aziendale e il Covid-19

La comunicazione aziendale e il Covid-19

Sono passati due mesi dall’inizio dell’epidemia da Covid-19. Alla fine di febbraio le aziende si sono trovate ad affrontare una situazione del tutto inedita, vissuta su un doppio fronte: da un lato c’era la necessità di parlare al proprio pubblico, dall’altro c’era la necessità ancora più urgente di parlare con i propri dipendenti attraverso una comunicazione aziendale interna mirata.

Alicia Matilda Lubrani, direttore marketing di Axpo Italia, in una recente intervista ha dichiarato:
“Anche la comunicazione interna è indispensabile. In questo periodo c’è stata una forte accelerazione su tutta la comunicazione, sia quella diretta ai nostri clienti, che quella indirizzata a tutte le trecento persone che lavorano con noi” continua la manager. “La nostra azienda, le nostre centrali non si sono mai fermate, forniamo un servizio essenziale. Abbiamo identificato la comunicazione interna come un aspetto rilevante e abbiamo definito una fitta agenda di appuntamenti, un vero e proprio piano editoriale, perché anche in questa fase che sta prolungandosi ed estendendosi è importante che la leadership continui a trasmettere la consapevolezza che stiamo svolgendo un servizio essenziale per il Paese. E non devono affievolirsi il senso di appartenenza e la cognizione di fare parte di un progetto comune. E così abbiamo prodotto un palinsesto ‘quarantena’ che va dall’entertainment per genitori e figli, alle classi di fitness online e alle playlist dedicate su spotify per tutta la popolazione aziendale”.

In questa fase, secondo una ricerca effettuata dalla fondazione Institute for Public Relations, la comunicazione aziendale interna rivolta ai dipendenti è considerata di priorità alta o essenziale per l’81% dei manager intervistati.
Tra le figure deputate a raccontare il momento quelle principali sono state rintracciate nelle figure CEO dal 49% degli intervistati.

La comunicazione interna aziendale

La comunicazione aziendale destinata ai dipendenti è fondamentale per costruire un ambiente di lavoro stimolante che garantisca l’affermazione della mission e dei valori fondanti dell’impresa.
Coinvolgere i dipendenti con una comunicazione efficace significa accrescere il valore dell’azienda. Una comunicazione corporate di successo motiva il team e proietta tutta la squadra verso il raggiungimento dello stesso obiettivo.
Il Coronavirus ha cambiato un po’ di cose. È cambiato lo scenario quotidiano, è venuto a mancare l’abituale ambiente di lavoro. Il dipendente si è dovuto adattare ad una nuova modalità di relazione con l’azienda e con i colleghi. Contemporaneamente è cambiato il suo rapporto con il mondo esterno; un cambiamento epocale che dal punto di vista personale ha coinvolto l’intero organigramma.

Come affrontare insieme il coronavirus?

Per tutti, dunque, è il momento della chiarezza. L’incertezza rispetto al futuro unisce le persone, la costruzione di questo futuro dipenderà da come affrontiamo insieme il presente.
Per questo motivo le aziende devono fare appello ai valori che le contraddistinguono per creare una comunicazione emotiva ma non sentimentale, scevra da ogni forma di retorica.
Bisogna coinvolgere e trasmettere l’idea che nell’isolamento non si è da soli, che le persone con cui lavori sono la tua rete di sostegno.
Abbiamo identificato quelle che per noi sono le principali linee-guida per una comunicazione aziendale interna che risponda alle esigenze del momento:

1) Informa per creare un contatto diretto con il tuo team

2) Racconta per rendere più forte il legame che unisce le persone

3) Dialoga attraverso i canali tradizionali e sperimentando nuove soluzioni

4) Anticipa i bisogni di ognuno

5) Supporta ogni volta che sarà necessario

 

5 punti per la creazione di contenuti di valore che favoriscano la comunicazione interna, motivando e rassicurando il team di lavoro.

La tua azienda ha bisogno di sviluppare una strategia di comunicazione aziendale? Contattaci ad info@uramaki.tv

Written by

Idee e contenuti di valore che lasciano il segno.