Blog

HomeUramaki SmarTipsTikTok per i Brand: 5 tips per sfruttarlo al meglio

TikTok per i Brand: 5 tips per sfruttarlo al meglio

Negli ultimi mesi TikTok si è affermata come la piattaforma dedicata ai video brevi di maggior successo. Durante il lockdown ha raggiunto in Italia i 7 milioni di utenti unici. Dopo aver conquistato la Generazione Z e i Millennial, il social network nato in Cina, inizia ad incontrare il favore del pubblico che appartiene a fasce di età più alte.

Cosa può fare TikTok per i brand?

Recentemente TikTok ha lanciato TikTok for Business, una piattaforma che si pone l’obbiettivo di guidare i brand nella creazione di contenuti performanti da veicolare anche attraverso campagna ADV dedicate. Diversi i formati pubblicitari disponibili, nulla di nuovo dunque rispetto a piattaforme come Facebook. TikTok consente di creare campagne personalizzate con obbiettivi di business precisi, la differenza sostanziale è però nell’approccio che la piattaforma suggerisce a chi voglia investire in advertising.
Sull’HP della piattaforma, infatti, campeggia il claim “Dont’ make ads. Make Tiktoks”, un vero e proprio manifesto a cui ispirarsi nella creazione delle campagne, un chiaro invito ad uscite dalle consuete dinamiche e sperimentare un approccio del tutto nuovo che metta al centro di tutto la creatività.

I brand si umanizzano

Per entrare davvero nel mondo dei Tiktokers bisogna parlare il loro linguaggio. I video caricati sulla piattaforma sono puro intrattenimento, la creatività è il punto di forza per la creazione di contenuti di successo.
Attraverso i canali ufficiali i brand possono raccontare la loro visione del mondo. Molto spesso, attraverso TikTok, viene raccontato il “dietro le quinte”: gli sportivi condividono allenamenti e preparazione, i brand della moda raccontano gli shooting o il backstage delle sfilate. Nulla è lasciato al caso, l’obbiettivo è quello di “umanizzare” il brand, portarlo tra le persone raccontandone gli aspetti più inediti.

Le Challenge su TikTok

Una delle peculiarità di TikTok è la co-creazione. Gli utenti non vogliono semplicemente osservare, vogliono partecipare ed essere presenti sulla piattaforma con le loro creazioni. Non a caso le “challenge”, sfide a base di coreografie, lip-sync e prove di abilità ai limiti del possibile, hanno un altissimo tasso di engagement e spesso costituiscono il cuore di alcune campagne adv. Anche i brand possono lanciare delle challenge coinvolgenti, possono farlo a partire da un prodotto specifico oppure facendo leva semplicemente sulla creatività per aumentare la brand awareness.

Gli influencer su TikTok

Gli influencer giocano un ruolo di primo piano anche su TikTok. È proprio su questa piattaforma che possono mostrare il loro lato più divertente e, esattamente come i brand, quello più umano. Li vediamo impegnati in coreografie più o meno riuscite, sperimentare con i filtri più divertenti. Mixano la loro spontanea partecipazione alla vita della piattaforma con contenuti sponsorizzati, TikTok si presta benissimo al lancio di nuovi prodotti attraverso video dimostrativi che ne illustrano le caratteristiche.
Probabilmente TikTok non ha ancora smesso di stupirci, nel frattempo ecco alcuni tips utili per i brand:

 

La tua azienda ha bisogno di sviluppare una digital strategy? Contattaci ad info@uramaki.tv

Written by

Idee e contenuti di valore che lasciano il segno.